martedì 22 febbraio 2011

Alzi le mani chi non mangia la pizza...

" Nessuno ti ha mai detto che sei una pizza !?!"
e  automaticamente ti offendi;
perché?
In realtà dovresti andarne fiero....
ci sono davvero pochi cibi così allegri, buoni, conviviali...

PIZZA

Ieri sera ho preparato la mia,
una ricettina semplice semplice che mi da sempre grandi soddisfazioni.
Vi interessa ? Eccola qui:

 Pizza in teglia

ingredienti 2/3 persone
(per una leccarda classica da forno)

Impasto

250 gr.farina (80 da pizza e 20% manitoba)
180 ml.acqua temp.ambiente
7 gr.lievito di birra ( oppure 80gr. pm rnfrescata )
8 gr. sale

Farcitura

2 mozzarelle
1 vasetto di pelati (se di casa ancor meglio)
2 cucchiai di olio EVO
1 cucchiaino di zucchero
sale qb
basilico
origano
aglio

Preparazione

In una ciotola capiente sciolgo bene il lievito nell'acqua e poi lentamente faccio scendere a pioggia la farina(prima setacciata ).
La cosa più importante é mescolare il tutto lentamente e far scendere la farina a più riprese con la mano sx mentre si mescola con la dx.
Verso la fine,appena prima che la palla di pasta si formi,aggiungo il sale.
A questo punto lascio l'impasto nella ciotola
(non deve essere liscio ma irregolare )
e copro bene con pellicola.
Metto a lievitare in luogo caldo per 3h( ideale in forno spento con luce accesa )

*
-Aggiornamento per chi ha più tempo o solo più pazienza:
un'alternativa alla lievitazione in giornata è il riposo in frigo di 24h
Concluso l'impasto, si lascia riposare per un'ora a temperatura ambiente e poi si trasferisce in frigo per 24h
Trascorso il tempo si tira fuori dal frigo, si fa riprendere a temperatura ambiente,volendo si da qualche piega di rinforzo di tipo due come da indicazioni del maestro poi si stende sulla teglia unta , ungendosi le mani e cercando di stenderla senza schiacciare
si copre con pellicola e si lascia lievitare almeno un'ora -
 *
 versione originale
Passate le tre ore l'impasto sarà aumentato e un pò rilassato.
Prendo la teglia ,la ungo e la infarino leggermente (faccio lo stesso con le mie mani) e prendo la pasta che sarà morbidissima
e appiccicosa (deve essere proprio così).
La stendo bene picchiettandola con i polpastrelli, la ricopro con pellicola e la faccio lievitare ancora un'ora ( forno spento luce accesa ).
Accendo il forno statico a 220 ( sopra e sotto) e nel frattempo preparo la farcitura.
Per chi ha la fortuna (come me)di possedere il Bimby,
 metto tutti gli ingredienti (tranne la mozzarella )nel boccale e faccio andare a vel.turbo per una ventina di secondi ( un frullatore andrà benissimo).
A questo punto prendo la pizza, distribuisco la farcitura
(tranne la mozzarella) ed inforno nel ripiano basso per 10/12 minuti dopodiché aggiungo la mozzarella e sposto la teglia sotto il grill per 5/6 minuti, controllo bene il livello di doratura,sforno e....

Bon Appétit (le mie amiche sanno bene a chi penso dicendolo !!)



A questo punto ci si chiede dove sia finito il glamour in tutta questa storia
( francamente un bel bombardone sin qui !!)
Eccovi accontentati

                              Madonna Eating Pizza Source unknown
Vi basta per farvi venir voglia di mangiarne una?
Stay Tuned
AnnaP

2 commenti:

  1. Il en reste une petite miette pour une mule gourmande??
    Bisous du soir
    Maman mule

    RispondiElimina
  2. Merci ma chère...
    Pour toi toujours !Je t'attends chez moi.
    Bisous du matin
    AnnaP

    RispondiElimina

✿❤ Grazie se passate a trovarmi ed è un piacere leggere quello che avete da dirmi ❤✿

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...