giovedì 24 gennaio 2013

*°* Biscotti leggerissimi *°*

Non faccio mistero 
della mia stima per Luca Montersino
anzi lo confesso
lo adoro...
Perchè lui come pochi 
ti dice proprio
esattamente come si fanno le cose
per filo e per segno
senza omettere i dettagli importanti 
e quindi se sbagli
la colpa è solo e soltanto tua ;-)
E'bello poter contare sempre 
su ricette che non abbiano sorprese
intoppi
segreti culinari inconfessati dello chef...

Proprio in questi giorni mi sono regalata
"Peccati Mignon"
perchè gennaio è tempo di compleanni multipli nella nostra famiglia
 ❤
e ieri, in attesa di lanciarmi
 in dolcetti più elaborati ed accattivanti
sono partita con i novarini
 versione semplificata da me, 
senza la doppia farcitura di marmellata 
con cui li nobilita lui,
per produrre in tempi stretti 
un bel biscottino leggero 
per la tisana della sera
(abitudine ormai irrinunciabile) 
*
Eccoli
*
Biscotti Novarini
  
Ho usato la planetaria con frusta a filo ed ho omesso la xantana,addensante a freddo
(Luca è il maestro dell'ingrediente poco usuale e oooops...ne ero sfornita!!)
 che mi sono illusa di sostituire 
con la punta di un cucchiaio di amido di riso
(nessuno sghignazzi per cortesia ☺)
 ❤
Ingredienti:
200gr.zucchero semolato
200gr.farina di semola
170gr.uova+2 tuorli
50gr.amido di mais
1gr.di xantana (io no)
1pizzico di sale
- in più (io) la punta di un cucchiaio di amido di riso e la buccia grattata di un limone
 ❤
Il procedimento è molto semplice:

in planetaria,uova,zucchero e amido di riso a massima velocità montando benissimo
 per qualche minuto
poi abbassare la velocità al minimo
 ed amalgamare il resto degli ingredienti ancora per un minuto circa
Accendere il forno a 180°
( io ventilato per cuocere contemporaneamente le 3 teglie )
riempire un sac à poche e formare 
sulla carta forno le forme desiderate
(Lui fa dei regolarissimi e deliziosi bottoncini che poi farcisce con confettura e ricopre con altri bellissimi 
spuntonicini d'impasto..
io ho alternato forme allungate a piccoli tondini...era la prima prova ;-)
Andrebbero poi cosparsi
 con un mix di farina di semola 
e zucchero semolato
cuociono in 10minuti 
 ♥
Si conservano in sacchetti per alimenti e sono una nuvola di leggerezza
 ♥
Per la tisana di questa sera 
devo solo decidere
se con marmellata... 
 
 oppure
chi ha messo il dito nella  ganache?
  con una bella spalmata 
di ganache al cioccolato...
Voi cosa mi consigliate?!
AnnaP.

mercoledì 16 gennaio 2013

Grissini

Per chi come me
ama ormai la pasta madre alla follia
una ricetta di grissini
che da quando ho scoperto e "personalizzato" non abbandonerò più...
restano croccanti e supergolosi
mantenendo quell'aria semplice 
di sfizio "salutare" 
che induce in tentazione costante 
anche gli integralisti 
del NO PANE a tutti i costi

grissini con pasta madre




Gli ingredienti sono pochi
fondamentale sarà una pasta madre matura
equilibrata e priva di acidità

340 gr. di lievito madre rinfrescato 
dopo il raddoppio
-un aggiornamento delle ultime versioni:per un risultato più friabile utilizzo il lievito madre a qualche giorno dal rinfresco. Ovviamente non deve aver traccia di acidità-
200 gr.di acqua
25 gr.sale fino
60 gr.olio
500 gr.farina debole

Io impasto nella planetaria,
prima con la frusta K per amalgamare tutti gli ingredienti (3/4 minuti circa)e poi con il gancio fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo che stendo a rettangolo e copro con pellicola lasciandolo riposare 
per non meno di tre ore

impasto a riposo

   trascorso il tempo necessario
taglio la pasta in strisce e tiro 
esercitando anche una pressione con le dita
(se troppo lunghi divido in metà)nel caso in cui li voglia tipo schiacciatine
altrimenti li tiro senza schiacciare. 
Dispongo i grissini su teglie foderate di carta forno cospargo con granelli di sale
ed inforno a 190°ventilato fino a doratura (12-15'circa)
Si conservano a lungo benissimo 
in sacchetti per alimenti

❤❤❤
 
*Un croccante saluto al 2013*
..per tutte voi..
AnnaP 
  
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...